Archivi del mese: maggio 2008

Raid del Pigneto- Smontata la favola dei neonazisti?

E’ sempre più difficile capire quello che succede in Italia. Anche perchè spesso accade  che i fatti ci vengano raccontati adattandoli forzosamente a schemi precostituiti, a luoghi comuni mediatici. Uno dei luoghi comuni mediatici più diffusi in questo momento è … Continua a leggere

Pubblicato in Notizie e politica | Lascia un commento

Caro Proust, perdonami se ti ho stroncato. Firmato Andrè Gide.

Nel 1912 Marcel Proust scrive all’editore Gaston Gallimard proponendogli la pubblicazione di una parte della Recherche, che a quel tempo non aveva ancora terminato. Il manoscritto viene affidato ad Andrè Gide. condirettore della prestigiosa rivista che era il fiore all’occhiello … Continua a leggere

Pubblicato in Libri | 2 commenti

Ci tocca tifare per Silvio e …pure per Mancini.

Berlusconi parte a razzo e, coerentemente con gli annunci fatti, mette mano ad alcuni dei problemi più scottanti del paese. Risposte forti e concrete in apparenza. E prese in maniera compatta ed univoca ( finalmente, tocca dire!) Adesso, ovviamente, è … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 3 commenti

Un fachiro al cinema ( grandezza di Paolo Conte spiegata ad una figlia di vent’anni)

Cara Giulia, ti mando il file di Un Fachiro al Cinema di Paolo Conte Mi sa che non la conosci. E’ una piccola canzone, non tra le più note. Ma è una tipica canzone contiana. La musica è bellissima, suadente, … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | Lascia un commento

La regola del tornaconto

Ultimamente uno degli sport più diffusi tra i politici e i giornalisti di destra è diventato quello di puntare il dito contro i guadagni di Marco Travaglio ( o, recentemente, anche di Gianantonio Stella): scrivono quello che scrivono perchè hanno … Continua a leggere

Pubblicato in politica | Lascia un commento

Quante bugie sulla sicurezza!

Riprendo qui un articolo di Gad Lerner sulla sicurezza apparso su Vanity Fair prima dell’elezione del sindaco Alemanno. Esprime un punto di vista diventato improvvisamente minoritario e impopolare nel paese. E’ sicuramente un importante invito a riflettere sul tema della … Continua a leggere

Pubblicato in annotazioni personali | Lascia un commento

Flaiano, che lungimiranza! Aveva previsto tutto (o quasi)

Ennio Flaiano è stato uno scrittore attento, oltre che intelligente ed arguto. E’ morto nel 1972, quando ancora non esistevano le tv commerciali. A quell’epoca Berlusconi era uno sconosciuto palazzinaro con molte idee per fare i dane’ e nessun grillo … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento