Berlusconi a Matrix: vieni avanti Bassino!



Uolter parla per primo. E’ una ventata di speranza.

Forse si illude e ci illudiamo noi con lui, ma disegna l’Italia che
vorremmo. L’Italia che ritorna a stupire il mondo con il suo ingegno e
la sua reattività nei momenti difficili, l’Italia che si libera delle
mafie, della burocrazia e del clientelismo. L’Italia nella quale i
nostri figli tornano ad avere le opportunità che avemmo noi quando
avevamo la loro età, senza ricorrere a scorciatoie, compromessi e
raccomandazioni.

Poi viene Berlusconi.

Rancoroso, sfuggente, aggressivo, avvitato su se
stesso e sulle sue ossessioni. Un disco rotto che ripete da anni
argomentazioni che conosciamo a memoria. Il solito campionario di
autoesaltazione, arroganza, volgarità e chiagni e fotti.

Il suo avversario ha parlato dell’Italia, Silvio da anni ormai si
appassiona solo a parlare di se stesso, pronto a scandalizzarsi quando
gli altri non sono disponibili a considerarlo il centro della galassia.

Mentana praticamente è lì solo per annunciare la pubblicità.

D’altronde, anche se l’altro non fa che chiamarlo direttore, si vede benissimo chi è che dirige l’intera trasmissione.

Non una domanda da giornalista, solo qualche assist per porgergli le battute.

Una vecchia gag.

I fratelli De Rege erano più imprevedibili.
Manca solo che uno dica all’altro: vieni avanti cretino.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Berlusconi a Matrix: vieni avanti Bassino!

  1. Margherita ha detto:

    è vero c\’è modo e modo di raccontarcela…..
    però dopo gli armeggi col cuscino, i primi scrosci di applausi ho chiuso, no non ce l\’ho fatta…..
    sarebbe come obbligarmi a vedere il grande fratello
    P.S. io da giovane ero un metro e settanta, almeno questa è una soddisfazione che lui non avrà MAI
    cordialità

  2. Maria Grazia ha detto:

    … per non parlare della fine della trasmissione…il povero Chicco Mentana ha dovuto tagliare e salutare in fretta per evitare che parlasse oltre il tempo consentito…vabbè che era in casa, ma non c\’erano tempi supplementari *_*comunque, ben ritrovato fil 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...