Il ciclo del bucato

( letto sul Gazzettino di Venezia di stamattina).
 

Era stanco di vedere quei panni stesi  al sole.
Così un bel giorno si è affacciato alla finestra e con un forbicione ha tagliato la corda da bucato della vicina, da tempo immemorabile fissata, per una delle due estremità, al suo fabbricato.
 
Immediato il ricorso della vicina al Giudice di Pace.
Richieste: 15 euro di risarcimento per la corda ( e relativa carrucola di scorrimento), riposizionamento della stessa. danni morali.
 
Il giudice nega l’esistenza dei danni morali, ma ordina il ripristino della vecchia situazione ( durata troppo a lungo per non aver creato di fatto una servitù ), concede il risarcimento di 15 euro e condanna il vicino intollerante al pagamento delle spese del processo: 2000 euro.
 
Alcune riflessioni
 
1- A tutto una donna può rinunciare tranne che a vedere inceppato il ciclo fondamentale della sua attività "produttiva": il ciclo del bucato. E’ come togliere le rotte all’Alitalia, il gas all’Eni, le centrali alla Telecom.
 
2- Chissà cosa starà pensando il vicino intollerante, che, oltre a doversi rimangiare il suo gesto scortese, dovrà sborsare una cifra non indifferente? ( speriamo che non coltivi pensieri insani…ci hanno sconvolto a sufficienza gli esiti delle liti tra vicini in Brianza).
 
3- Chissà quanto avrà influito sulla decisione del giudice il fatto di essere, quel giudice, una donna?
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in annotazioni personali. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Il ciclo del bucato

  1. Paola ha detto:

    Se il filo era appeso ad una delle splendide case di Burano, credo che la pena inflitta fosse sin troppo bassa!
    Battute a parte, leggendo il titolo del tuo post la prima cosa che mi è venuta in mente sono state proprio le piazzette di Burano, dove tesi da bastoni di legno, in equilibrio precario sventolavano indumenti e biancheria a cogliere il sole…
    Che bella immagine di serenità!
     
    Un sorriso
     
    Paola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...