Hemingway

 
                                                             
 
 
 
Hemingway diceva:
 
" Metà degli italiani scrive, l’altra metà non legge"
 
E non ha mai conosciuto il fenomeno dei bloggers…sicuramente se si dovesse pronunciare oggi, ci segnalerebbe un numero di scriventi superiore a quel 50% . O no?
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Hemingway

  1. antonella ha detto:

    semplicemente era la fotocopia di un discorso tra me e mio marito…tutto qui…magari noi ci mettiamo anche dell\’ironia…ciaooooooo

  2. Paola ha detto:

    Sicuramente la percentuale di chi scrive (o almeno tenta di farlo è sicuramente aumentata)… ma temo che sia ampiamente diminuita la percentuale di coloro che leggono…
    A volte trovo dei commenti ai miei post che mi fanno seriamente pensare che neppure questi siano letti per intero 😉
     
    Un sorriso e buona notte…
     
    Paola

  3. Shabui ha detto:

    sono d\’accordo con paola…chi scrive, o tenta di farlo, può
    pure aumentare…
    ma la cosa triste è che ormai si va perdendo il valore della lettura…sempre
    meno giovani (sembra un discorso da uomo vissuto…eheheh…diciamo
    "sempre meno miei coetanei") sono interessati a tale attività…per
    ripiegare su cosa, poi? su questo è meglio che non mi soffermi, onde evitare la
    volgarità…espressa e descritta…

    saluti dal shabui…

  4. Adry ha detto:

    Certamente chi scrive è aumentato…..ma il blog forse è un modo anche per relazionare con gli altri e allora scrivi qualcosa….Se si scrivono cose lunghe però…non tutti le leggono……Un sorriso….Adriana

  5. Laura ha detto:

    Imparare ad ascoltare. Saper ascoltare sembra facile o addirittura scontato, dopotutto è una funzione spontanea e naturale della comunicazione, appresa sin dall\’infanzia, che sembrerebbe non richiedere alcuna abilità. Invece non è così, perché saper ascoltare è una competenza emotiva di fondamentale importanza, ed è grazie ad essa e all\’empatia, che poi è la capacità di mettersi nei panni degli altri, sforzandosi di vedere le cose dal loro punto di vista e di coglierne il vissuto emotivo, che si può imparare a comunicare con il cuore. Senza una buona capacità di ascolto empatico, è praticamente impossibile riuscire a farlo!
    Credo che in questi contesti… si punti molto ad avere tante figurine nell\’elenco amici… ci sono persone che ne hanno anche più di 500.. e non credo assolutamente che leggano tutto in ogni Blog….  e che interessi loro la comunicazione o l\’ascolto…. ma bensì la visibilità….:)

  6. Aurelia ha detto:

    solo ke a volte ci si chiede perchè ( o per chi ) si scriva se l\’altra metà del mondo non capisce cosa si tenta di comunicare.
    la verità è che auspichiamo sempre che le nostre parole abbiano un senso,e che sia universale,e che possano essere condivise.ma sarà davvero così?e quanti di noi ci riescono effettivamente?
    pochi sono i blog che mi hanno trasmesso qualcosa,spunti di riflessione,il più delle volte trovo più stimolante 4 chiacchere in autobus.
    a presto

  7. Valentina ha detto:

    Il punto è che i 3/4 di bloggers scrivono scemenze!
     
    …ma come sono pungente…
     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...